fbpx
samuel adams

Samuel Adams Boston Lager, la birra artigianale più famosa

Cos’hanno in comune uno dei padri fondatori degli Stati Uniti d’America, la storia di questo paese e la birra? Un nome, quello di uomo diventato allo stesso tempo un personaggio storico e una birra apprezzata in tutto il mondo: Samuel Adams. E, senza addentrarci troppo nella storia statunitense, oggi scopriremo questa birra, nata come un omaggio al patriota, e diventata una delle birre più apprezzate in America.

Samuel Adams, la birra dedicata al padre fondatore

La Samuel Adams o, più correttamente, Samuel Adams Boston Lager è una birra prodotta dalla Boston Beer Company. Il suo inventore, Jim Koch, a trent’anni lavorava presso il Boston Consulting Group. Il richiamo per la birra, di cui la sua famiglia era produttrice, era troppo forte.

La storia della Samuel Adams Boston Lager

La storia della sua preparazione, al contrario di quel che si possa credere, è secolare: fra il 1984 e il 1985, Jim Koch avvia la sua produzione riprendendo un’antica ricetta di famiglia per la preparazione della birra. Già nel 1860, infatti, il suo quadrisavolo Louis Koch produceva nel Missouri una birra chiamata Louis Koch Lager. Tuttavia, a causa del divieto di commercializzazione degli alcolici, imposto negli anni Cinquanta, la produzione cessò.

Grazie alla ricetta dell’avo, e al prezioso contributo dell’inventore della moderna birra leggera, Joseph Lawrence Owades, Jim realizzò la produzione della prima Sam Adams. Il lancio, proprio a sottolineare il collegamento con la fondazione degli Stati Uniti d’America, avviene avviene nel cosiddetto Patriot’s Day, che si celebra il terzo lunedì di aprile di ogni anno.

All’epoca, quello di Jim Koch è solamente uno dei tanti microbirrifici. Eppure, tre mesi dopo il lancio, la Sam Adams Boston Lager conquista il primo riconoscimento. In concorso con altre 93 birre regionali e nazionali, infatti, la lager di Koch si impone come The Best Beer in America al Great American Beer Festival, uno degli eventi dedicati alla birra più importanti al mondo. Il successo ottenuto alla manifestazione cambia tutto, da birrificio che produce circa 500 barili nel 1985, il Boston Beer Company arriva a produrre 36 mila barili nel 1988, diventando il più grande birrificio artigianale al mondo. La fama che la Sam Adams raggiunge in pochi anni la porta persino alla Casa Bianca: nel 1993, infatti, il presidente degli Stati Uniti d’America, Bill Clinton, la scegliere per la sua inaugurazione presidenziale. Sulla scia di questo successo nel 1995, a dieci anni dalla nascita della birra Samuel Adams, la Boston Beer Company si è anche quotata in borsa. Il successo, tuttavia, ha portato la Sam Adams anche fuori dai confini statunitensi. In Europa, per esempio, questa birra è molto apprezzata e, per questo motivo, l’azienda si avvale della produzione di alcuni rinomati birrifici europei, come lo Shepherd Neame. «Quando ho fondato la Sam Adams, la birra americana era uno scherzo e questo mi faceva incazzare. E ora, i birrai americani producono la migliore birra del mondo», ha recentemente commentato Jim Koch.

Chi era Samuel Adams e cos’ha a che vedere con la birra

Nato nel 1722 a Boston, dopo gli studi all’Università di Harvard, Samuel Adams iniziò a interessarsi alla cosa pubblica. Sin da subito, in virtù delle esperienze negative che la sua famiglia aveva vissuto col governo britannico, Adams divenne un forte oppositore del controllo esercitato dalla corona sulle colonie statunitensi. Per questo, iniziò a promuovere il distacco dalla madre patria e la costituzione di un’entità indipendente. Negli anni a venire, e fino alla Dichiarazione di Indipendenza, Adams assunse un ruolo sempre più importante nelle vicende che portarono alla formazione degli Stati Uniti d’America e, per questa ragione, è considerato uno dei padri fondatori.

Nella sua storia, tuttavia, vi fu spazio anche per la birra. La famiglia di Adams, da diverse generazioni, possedeva una malteria, dove veniva prodotto il malto destinato alla produzione della birra. Dopo alcuni affari non andati a buon fine, il padre di Adams lo nominò socio dell’azienda di famiglia. Anche per questo, spesso, Adams è stato appellato col nomignolo di Sam the maltster, Sam il maltatore.

Qual è la ricetta della Sam Adams Boston Lager

Di fronte a una birra che è riuscita a imporsi in maniera così prepotente, come la Sam Adams Boston Lager, ci si aspetterebbe una ricetta particolarmente elaborata. In realtà, essa è piuttosto semplice.

Iniziamo col dire che la Sam Adams è una birra in stile Vienna o, come si dovrebbe dire più correttamente, una Vienna Lager. Una variante della classica lager, caratterizzata dal colore ambrato e dal gusto delicato. Ciò che contraddistingue questa birra è la scelta delle materie prime. La Samuel Adams Boston Lager viene preparata con malto 2 Row e luppoli aromatici tedeschi: l’Hallertau Mittelfruh ed il Tettang Tettanger. Come racconta la stessa azienda, Jim Koch è noto per la cura maniacale nella ricerca: «Durante l’annuale viaggio di selezione del luppolo di Jim in Baviera, i coltivatori commentano sempre come Jim non si limiti ad annusarlo, ma ci si “tuffi” dentro». E anche grazie a questo lavoro se la Sam Adams ha il suo gusto unico.

Le caratteristiche della Sam Adams

La Sam Adams appare limpida, di colore ambrato e con sfumature arancioni. Avvicinando il bicchiere al naso, l’aroma si caratterizza sin da subito si percepiscono gli aromi fruttati. In testa, infatti, è ben distinguibile la buccia d’arancia amara. Il corpo, invece, si caratterizza per le spezie: zenzero, coriandolo, cannella. In chiusura, poi, si avverte il sapore del pane, il caramello.

Al palato, invece, la frizzantezza è moderata, così come pure la dolcezza risulta equilibrata. Così come al naso, anche al palato la Samuel Adams si apre con le note agrumate di chinotto, arancia e pompelmo rosa. Il corpo, invece, è nuovamente caratterizzato dal sapore del pane e del caramello. Infine, la chiusura spazia dall’amaro fruttato dei luppoli al sentore di tostatura dei malti.

La storia della birra Samuel Adams ti ha affascinato? Allora, perché non degustarla, per proporla nel tuo locale? Brew Company detiene in esclusiva questo marchio per la Campania, il Lazio e la Toscana ed è in grado di rifornire il tuo locale con la birra artigianale più famosa degli Stati Uniti d’America.